Prosegue il razzismo ai danni di Lewis Hamiton: la FIA non ne può più

Prosegue il razzismo ai danni di Lewis Hamiton: la FIA non ne può più
L’ondata di razzismo verso Lewis Hamilton non accenna a placarsi, e a quanto pare la FIA non ha più intenzione di sopportarlo.

Lo scorso weekend di Formula 1 è stato alquanto diverso dal solito, soprattutto perché a Silverstone si è deciso di introdurre le nuove regole atte a stabilire la griglia di partenza del Gran Premio: sono state abbandonate le tre fasi per lasciare spazio alla Sprint Race, e cioè ad una breve gara in cui il vincitore si aggiudica la Pole Position.

Prosegui la lettura